Zoomark: aumentati buyer e operatori dall’estero (+36% sul 2015)

A pochi giorni dalla chiusura di Zoomark International 2017, ecco i primi numeri ufficiali da cui emerge un significativo aumento delle presenze internazionali. Cresce in particolare del 36% il numero di buyer e operatori esteri, provenienti da 100 Paesi, che arrivano a rappresentare più del 30% delle presenze totali.

La superficie espositiva di 50mila mq ha ospitato gli stand di 735 espositori (+17% rispetto al 2015), di cui 479 provenienti da 42 Paesi esteri, a partire da Cina (116), Stati Uniti (65), Gran Bretagna (51), Germania (51) e Francia (21). Sono state sei le collettive, organizzate da Brasile, Canada, Cina, Regno Unito, Stati Uniti e Taiwan, e 25 i convegni e i seminari proposti per gli operatori.

Il salone si è aperto nella giornata di giovedì 11 maggio con la presentazione della decima edizione del rapporto Assalco-Zoomark 2017. Nel 2016 il giro d’affari del pet food per cani e gatti in Italia è stato di 1.971 milioni di euro, in crescita del 2,7% rispetto all’anno precedente. A volume sono state circa 560mila le tonnellate commercializzate, a +1,3%.

Potrebbero interessarti anche...