Un anziano su due ha un animale domestico

Cresce fra gli anziani il numero di chi possiede almeno un animale domestico. Oggi più di una persona su due con più di 65 anni è proprietaria di pet, contro il 38% nel 2015. A renderlo noto sono Senior Italia FederAnziani e Anmvi, che hanno presentato il rapporto 2017 “Over 65 e Animali da Compagnia”.

L’83% degli intervistati si dichiara favorevole alle visite di animali a persone ricoverate in ospedale o residenze per anziani. Quasi la metà dei partecipanti all’inchiesta inoltre dichiara che porta con sé il pet in vacanza.

Circa otto persone su dieci considerano le cure veterinarie molto importanti. Tuttavia un anziano su tre dichiara che non sarebbe in grado di affrontare un’eventuale spesa veterinaria imprevista di mille euro. «L’80% degli over 65 porta il suo cane regolarmente dal medico veterinario affrontando una spesa di circa 100 euro all’anno, una spesa che proprio la regolare prevenzione permette di contenere entro la soglia della sostenibilità economica» spiega Marco Melosi, presidente Anmvi. «Tuttavia, una spesa veterinaria straordinaria può mettere in difficoltà il bilancio del proprietario Senior. Ciò dovrebbe indurre i decisori politici a prendere seriamente in considerazione forme di sostegno economico».

Potrebbero interessarti anche...