31° Rapporto Eurispes: l’Italia è sempre più pet friendly

Il 31 gennaio presso l’Aula Magna Sapienza dell’Università di Roma è stato presentato il Rapporto Italia 2019 a cura di Eurispes. Tra i vari argomenti analizzati nella 31° edizione del Rapporto, spicca quello relativo agli animali da compagnia. In particolare si evidenzia come l’Italia sia sempre più pet friendly.

Un terzo degli italiani, infatti, ha almeno un animale domestico (33,6% contro il 32,4% nel 2018). Crescono poi le famiglie che accolgono due, tre o più animali: rispettivamente 8,1% (7,1% nel 2018), 4,7% (contro il 3,7%) e 3,8% (nel 2018 era il 2,3%). Nella maggior parte dei casi si tratta di cani (40,6%) e gatti (30,3%). Seguono uccelli (6,7%), pesci (4,9%), tartarughe (4,3%) e poi conigli (2,5%) e criceti (2%). Gli animali esotici si attestano al 2%, prima del cavallo (1,3%), dei rettili (1,1%) e dell’asino (0,4%).

La spesa media dedicata alla cura degli animali è cresciuta negli ultimi anni: raddoppiano rispetto al 2017 coloro che investono tra i 51 e i 100 euro (33,2% a fronte del 31,4% del 2018 e del 15,4% del 2017). Aumentano anche coloro che spendono tra i 101 e i 200 euro (14,5% rispetto all’8,1% del 2018, al 4,5% del 2017). La spesa da 201 a 300 euro riguarda il 3,7% del campione (+1,5% rispetto al 2018, nel 2017 nessuno spendeva questa cifra).

Altro dato che fa dell’Italia un paese sempre più attento ai pet riguarda i viaggi: il 37,1% degli intervistati porta sempre il proprio amico pet in vacanza con sé e solo 3 su 10 (29,5%) lo lascia in pensioni per animali.

Per leggere tutti i risultati del Rapporto clicca qui.

Potrebbero interessarti anche...