Su Pet B2B di marzo, si parla del mercato dei prodotti da viaggio

L’aumento del numero di pet nelle case degli italiani e la crescente abitudine a condividere una maggior parte della quotidianità con il pet, sono alla base del successo sul mercato dei prodotti per il trasporto e il viaggio degli animali domestici. Pet B2B ha dedicato a questo segmento un’inchiesta sul numero di marzo.

Il trend di crescita della categoria, a detta dei retailer, ha segnato nell’ultimo anno un discreto incremento delle vendite, pari a circa +5%, in linea con i risultati delle precedenti annate. Oltretutto, questo segmento, nell’universo no food, è una delle categorie di prodotto dove è maggiore il peso del canale specializzato (sia pet shop sia catene) sul totale delle vendite. Non solo, anche nell’ultimo anno la crescita delle vendite a valore è stata più marcata proprio nel canale specializzato e in particolare nei pet shop indipendenti dove l’incremento sull’anno precedente si è avvicinato a +10%.

E se a crescere è la domanda, non manca una risposta dell’offerta che oggi si diversifica presentandosi in svariati prodotti pensati per ogni circostanza. Sotto il termine “viaggio” infatti si raccolgono accessori utili a brevi escursioni così come a lunghi tragitti percorribili con ogni mezzo possibile, dalla bicicletta all’aereo. Ma in ogni caso, assicurarsi che il cane o il gatto possano affrontare qualsiasi tipo di percorso in modo confortevole e sicuro è diventato una priorità per i pet parent italiani. Per saperne di più, leggi l’articolo completo su Pet B2B di marzo.

Per leggere l’articolo:

Pet_B2B_Marzo_2020_Viaggio

Per leggere la rivista:

www.petb2b.it/newsletter/petb2b-mar20.pdf

Per sfogliare la rivista:

Potrebbero interessarti anche...