Pet B2B: lo scaffale delle catene ai raggi X sul numero di novembre

Assieme al boom di aperture e all’aumento delle quote di mercato, il 2016 ha portato in dote alle catene anche un calo del numero medio di referenze per punto vendita, che scende da 2.080 prodotti pet food a 1.979. Sul numero di novembre, Pet B2B passa in analisi lo scaffale delle catene. Dall’approfondimento emerge come il ridimensionamento dell’assortimento food in questo canale sia in parte dovuto alla crescente tendenza a dedicare una porzione maggiore dell’assortimento a giochi, cappottini e accessori.

Il cibo per gatti occupa più della metà dello scaffale delle catene: sono 1.079 le referenze di cat food in totale. In particolare due referenze su tre sono alimenti umidi. Le referenze di alimenti per cane sono invece 900 per punto vendita. Con un sensibile ridimensionamento, il comparto secco, che conta 363 articoli, si porta in linea con quello umido, stabile a 345 referenze. Gli snack, a differenza di quanto accade fra i prodotti per gatto, confermano una presenza importante sullo scaffale delle catene, con 192 referenze.

Leggi l’articolo completo sul numero di novembre di Pet B2B.

Per scaricare la rivista:

www.petb2b.it/newsletter/petb2b-nov17.pdf

Per sfogliare su web:

Potrebbero interessarti anche...