Il monoproteico e Interzoo 2018 in evidenza su Pet B2B di giugno

Pet B2B di giugno è in distribuzione. Ampio spazio è dedicato a Interzoo e alle principali novità di prodotto presentate dalle aziende al salone di Norimberga. Nel magazine si può inoltre trovare un approfondimento sul pet food monoproteico e sugli alimenti con singola proteina animale. E infine tanto mercato, con i numeri del pet in Italia pubblicati nel rapporto Assalco – Zoomark 2018 e con i dati di IRI – Q Berg relativi ai volantini dei canali di vendita.

COVER STORY – Vitakraft Italia completerà quest’estate l’ampliamento del suo headquarter Castiglione del lago, in provincia di Perugia. La superficie complessiva della piattaforma logistica salirà così a 13.000 mq e servirà a supportare ulteriormente lo sviluppo dell’azienda, permettendole di rivestire al meglio l’incarico di responsabile del Sud Europa a partire dal gennaio 2019.

MERCATO – Secondo i dati del rapporto Assalco – Zoomark, i volumi di vendita hanno registrato l’incremento più forte degli ultimi quattro anni. Anche se la spinta maggiore arriva dalle insegne che contano almeno sette punti vendita, i pet shop tradizionali difendono il proprio ruolo e mantengono una quota del giro d’affari pari a 31%. Tra i segmenti di prodotto il trend di crescita maggiore è quello degli snack, che però scendono per la prima volta sotto la soglia del +10%.

INTERVISTA – Una superficie più ampia grazie anche a nuovi padiglioni e lo spostamento sui soli giorni feriali sono i primi cambiamenti previsti per Zoomark International 2019. L’evento, che si terrà a Bologna tra un anno, continua a rafforzarsi verso il pubblico estero, come spiega Marco Momoli, direttore commerciale di BolognaFiere.

INCHIESTA – Una strategia di comunicazione non adeguata, negli anni passati ha portato a una mancata soddisfazione di molti consumatori verso gli alimenti monoproteici e a un rallentamento delle vendite. Tuttavia il segmento può ancora rivestire un ruolo strategico, soprattutto per il canale specializzato. A patto di informare correttamente il pubblico finale sulle finalità e le modalità di utilizzo dei prodotti, oltre che sulla differenza tra monoproteico e mangime con singola proteina animale.

REPORTAGE INTERZOO – L’edizione 2018 del salone ha confermato i 39.000 visitatori di due anni fa, nonostante la crescita del numero di espositori (1.989) e la maggiore superficie espositiva (120.00 mq). Nel complesso non ci sono state grandi novità, ma l’industria si dimostra sempre più attenta a estetica e design. Numerosi anche gli ampliamenti delle gamme di prodotto, sia nel food sia nell’accessoristica.

CANALE – Un titolare appassionato, una catena di successo e una chiara business strategy: sono gli ingredienti della bella storia imprenditoriale che ha per protagonista Walter’s Pet Store, insegna con quattro punti vendita a Bari e in procinto di aprirne un quinto.

VOLANTINI – Nel secondo semestre del 2017 si evidenzia una crescita dell’utilizzo dei prodotti pet sui flyer dei canali specializzati e GDO. I supermercati sono i più fedeli utilizzatori di questi articoli. E tra i segmenti, ad avere maggiore visibilità sono le referenze dog food.

ACQUARIOFILIA – Non c’è acquario che si rispetti, salvo rare eccezioni, che non abbia una flora acquatica ben curata. Si tratta non soltanto di un accorgimento estetico, ma soprattutto di un valido sostegno alla conservazione del biotopo. In questo numero di Pet B2B trovate alcuni punti che il gestore di un negozio specializzato non deve ignorare.

Per scaricare la rivista:

www.petb2b.it/newsletter/petb2b-giu18.pdf

Per sfogliare la rivista:

Potrebbero interessarti anche...