Infografica: le opportunità per il retail offerte dai nuovi trend del pet food naturale

Oggi la maggior parte dei brand presenta all’interno della propria offerta prodotti naturali. Ma come può il consumatore orientarsi di fronte alla vastissima scelta di soluzioni disponibili in negozio e tutte ugualmente etichettate come cibo naturale? Il numero di novembre di Pet B2B dedica al mercato dei prodotti naturali un’ampia inchiesta nel tentativo di fare chiarezza sugli assortimenti a disposizione di pet shop e catene, e soprattutto di individuare prospettive di sviluppo e linee guida su cui il retail può investire per andare incontro alle esigenze della clientela finale.

L’incremento delle proposte per il segmento naturale da parte delle aziende rischia infatti di saturare il mercato, o quantomeno di limitare la crescita delle vendite di alimenti naturali, qualora non venga supportato da una strategia di differenziazione dell’offerta. Molte realtà emergenti e di nicchia hanno iniziato a trattare il segmento del naturale attraverso sottocategorie di prodotto.  Come si può osservare dall’infografica qui a fianco (clicca sull’immagine per ingrandire), dieta olistica, ancestrale, organica, biologica o vegetale sono alcune delle filosofie nutrizionali con cui i brand più specializzati hanno cercato di alzare ulteriormente il livello dell’offerta al cliente, sia dal punto di vista della qualità sia della fascia di prezzo. Altri player hanno invece scelto di muoversi selezionando materie prime, ingredienti non derivati da OGM e formulazioni sempre più rare, e puntando dove possibile su una produzione locale.

Leggi l’articolo completo sul numero di novembre di Pet B2B.

Per scaricare la rivista:

www.petb2b.it/newsletter/petb2b-nov17.pdf

Per sfogliare su web:

Potrebbero interessarti anche...