Gruppo Fressnapf (Maxi Zoo): chiuso il 2018 a 2,1 miliardi, +6,3% sul 2017

Fressnapf, gruppo tedesco proprietario dell’insegna Maxi Zoo, ha annunciato i risultati finanziari relativi all’anno 2018. Per la prima volta il bilancio societario ha raggiunto quota 2,1 miliardi di euro, con una crescita del 6,3% rispetto al 2017.

Maxi Zoo fatturato 2018

La performance è stata guidata dall’espansione della rete di punti vendita: l’anno scorso sono stati inaugurati 105 store in Europa, portando così il gruppo a raggiungere quota 1.564 negozi. Il peso dell’e-commerce (finora presente in Germania, Lussemburgo, Danimarca, Svizzera e da ottobre 2018 in Austria) è aumentato del 18,5%, per un totale di 90 milioni di euro. Le private label hanno inciso sulle vendite per un totale di circa 941 milioni di euro, con un incremento del 14%.

Al di fuori della Germania, il gruppo conta in totale 663 pet shop, che hanno sviluppato un fatturato di 799 milioni di euro (+10,1% sul 2017). Tra i Paesi più strategici per l’azienda si inserisce anche l’Italia, dove si contano 108 punti vendita a insegna Maxi Zoo. Lo scorso anno il giro di affari all’interno dei nostri confini è stato di 118 milioni di euro, in crescita dell’11,2%. «I risultati raggiunti in Italia ci rendono soddisfatti degli sforzi messi in campo durante e ci stimolano a migliorare costantemente anche quest’anno» ha commentatp Michael Trapp, CEO di Maxi Zoo Italia. «Nel 2019 abbiamo in programma di aprire diversi punti vendita, che ci permetteranno così di presidiare nuove province e regioni italiane migliorando così anche la nostra capillarità». Gli altri mercati trainanti sono stati la Polonia (19 milioni di euro/+62,6%), Francia (157 milioni di euro/+19,7%), Ungheria (62 milioni di euro/+ 15,6%) e Italia (118 milioni di euro/+11,2%).

Guardando all’anno in corso, nel 2019 il Gruppo Fressnapf lancerà sul mercato un nuovo marchio privato, che va ad aggiungersi ai 16 già presenti a scaffale: Naturally Good, brand di accessori di alta qualità prevalentemente realizzati con materiali sostenibili provenienti da fonti naturali rinnovabili. Sarà inoltre presentata una linea food barf (Premiere Raw Kitchen). Infine, sul lungo periodo il futuro dell’azienda sarà sempre più orientato a un maggiore utilizzo della tecnologia: «Entro il 2025 vogliamo diventare il market place di riferimento per tutto ciò che riguarda gli animali domestici» ha spiegato Torsten Toeller, fondatore e proprietario del Gruppo Fressnapf. «La nostra mission è rendere la relazione tra pet e proprietario quanto più semplice e felice possibile. Vogliamo mettere in connessione tra loro prodotti, servizi e informazioni per tutti gli amanti degli animali negli oltre 1.500 punti vendita presenti in Europa».

Potrebbero interessarti anche...