È uscito il numero di ottobre di Pet B2B

Il numero di ottobre di Pet B2B è in distribuzione. La copertina di questo mese è dedicata alla tavola rotonda sul mondo degli accessori che la testata ha organizzato a inizio settembre e alla quale hanno partecipato diversi autorevoli esponenti del settore. Sono inoltre pubblicate due ampie inchieste di mercato, una legata al pet food per gatti sterilizzati e una relativa al segmento della guinzaglieria. L’apertura del decimo punto vendita Amici di casa Coop è stata inoltre l’occasione per fare il bilancio del progetto di Coop Alleanza 3.0 a poco più di un anno di distanza dal suo esordio. Infine questo mese è possibile leggere la prima puntata della storia del pet food attraverso le pubblicità.

COVER STORY – Come sta cambiando il ruolo dell’accessorio nei pet shop? È possibile continuare a difendere la marginalità a fronte dell’avanzata dell’e-commerce? E qual è il modo migliore per gestire l’offerta nel negozio? E il valore del brand? Ne abbiamo discusso con sette autorevoli esponenti del mercato: Genny Avonto di Ferribiella, Luca Battistella di Ferplast, Vito Bolognese di Pet Village, Gianni Casadei di Robinson Pet Shop, Rosario Di Serio di Hunter International, Cristina Foglietti di Demas e Dan Franco di Rinaldo Franco.

PET FOOD – L’offerta di alimenti specifici per gatti sterilizzati evolve sulla base di necessità sempre più specifiche da parte dei proprietari di questi animali, che rappresentano circa la metà della popolazione felina. Ma il mercato di questi prodotti sembra in parte frenato dalla scarsa consapevolezza di alcuni consumatori sul contenuto e le modalità di somministrazione, richiedendo nuovi sforzi sia delle aziende sia dei canali di vendita per informare il pubblico finale.

GUINZAGLIERIA – I consumi si spostano verso la fascia medio-alta, spinti dalla crescente domanda di articoli di tendenza e pensati per svolgere attività all’aria aperta come la corsa o il trekking. Continua a crescere il numero di player che presidiano il canale specializzato, ma la maggior parte delle quote di mercato appartiene a pochi leader.

INDIPENDENTE – Aperto a Piove di Sacco, in provincia di Padova, il punto vendita Amici di zampa si caratterizza per l’assortimento prevalentemente focalizzato su marchi di nicchia ad alto valore aggiunto. Soprattutto per il non food la scelta è orientata verso produttori locali: «Per i cappottini, la guinzaglieria e la cuscineria, lavoriamo con aziende del nord Italia che offrono servizi di customizzazione» spiega la titolare Valentina Giraldo.

CANALE – A poco più di dodici mesi dal lancio dell’insegna Amici di casa Coop, Luca Bussolati, direttore del canale pet specializzato di Coop Alleanza 3.0, racconta l’esperienza fatta: dai format all’assortimento, dal focus sui servizi alla comunicazione. Con l’ultima inaugurazione di settembre a Bologna è salito a 10 il numero di shop della cooperativa, ed entro fine 2018 sono previste altre aperture.

SCAFFALE – Sale a 1.703 il numero di prodotti in assortimento nei negozi indipendenti. A questo incremento, nel 2017 si è accompagnata un’accelerazione nelle vendite rispetto all’anno precedente. ll cibo per gatti continua a occupare una quota sempre maggiore, soprattutto con il segmento umido. Calano le referenze di snack, sia nel gatto sia nel cane.

APPROFONDIMENTI – Fin dalle sue origini, l’evoluzione del cibo industriale è stata accompagnata da una comunicazione advertising che, a seconda dell’epoca, enfatizzava alcune peculiarità dei prodotti e faceva leva su particolari esigenze del pubblico a cui erano proposti. In questa prima puntata, facciamo un viaggio fra le pubblicità degli inizi del ‘900, fino agli anni Sessanta.

Per scaricare la rivista:

www.petb2b.it/newsletter/petb2b-ott18.pdf

Per sfogliare la rivista:

Potrebbero interessarti anche...