È in distribuzione il numero di dicembre di Pet B2B

A dicembre Pet B2B dedica la storia di copertina a Bama. L’ultimo numero del 2017 della rivista è in distribuzione. Al suo interno si possono trovare due ampie inchieste di mercato: una è dedicata alle nuove formulazioni di pet food che prevedono un utilizzo di frutta e verdura come elemento base e una al segmento cucce. Fra le pagine del magazine si possono inoltre leggere i numeri della Gdo aggiornati a settembre 2017 e il resoconto di una ricerca di IRI e Qberg in cui si confrontano i prezzi dell’e-commerce con quelli dei negozi fisici.

MERCATO – Nell’anno mobile terminante a settembre 2017 l’area gatto rimane protagonista delle vendite a valore in Gdo. I segmenti più dinamici sono snack & treats cat e dry dog. Intanto prosegue il recupero delle aree del centro sud rispetto a quelle del nord. Nestlé, Mars e Affinity restano sul podio dei brand leader con una quota complessiva del 62%.

COVER STORY – Con un’esperienza di oltre 30 anni nella produzione di prodotti per la casa e il giardino, Bama è entrata nel mercato pet dal 2016. A poco più di un anno dall’esordio, l’azienda traccia un bilancio molto positivo: «I nostri prodotti sono stati accolti con entusiasmo dal mercato sia italiano che estero» spiega Rossella Baiocchi, responsabile marketing e comunicazione.

PET FOOD – Gli ingredienti di origine vegetale sono sempre più centrali nel cibo confezionato per cani e gatti, perché integrano la dieta offrendo un prezioso contributo di vitamine, antiossidanti e fibre. Il fenomeno risponde alla crescente domanda di alimenti salutari e destinati a specifiche necessità, ma anche alla spinta dell’industria verso prodotti sempre più alternativi.

ACCESSORI – A fronte di una buona marginalità e del limitato appeal che la categoria delle cucce esercita sull’e-commerce, emergono difficoltà fra i negozianti sulla modalità con cui esporre questi prodotti. Le opportunità dal settore richiedono strategie che combinino un uso sapiente degli spazi in store e di materiali esplicativi quali cataloghi e poster.

CANALE – Nato nel 2001 a Cesena, Robinson Pet Shop conta oggi otto punti vendita (nove a dicembre) e uno shop online fra i principali in Italia. Nei prossimi tre anni l’insegna punta a raggiungere quota 20 negozi. Ma l’offerta focalizzata su prodotti di nicchia a elevato valore aggiunto e il personale altamente specializzato ne fanno a tutti gli effetti un’insegna indipendente tradizionale.

INDAGINI – I dati che emergono da una ricerca di IRI e Qberg mostrano che in molti casi le offerte dei punti vendita fisici riescono a essere più convenienti rispetto ai posizionamenti che si trovano online. Succede soprattutto con le categorie accessori, lettiere e pulizia.

ACQUARIFILIA – Dai fiocchi ai granuli fino al cibo surgelato: l’alimentazione dei pesci in vasca dev’essere varia e completa quasi come quella degli esseri umani e giustamente calibrata a seconda della specie che si vuole nutrire. Ma per una dieta corretta occorre che chi vende i mangimi sappia anche dare i giusti consigli al cliente finale in forza della propria esperienza.

Per scaricare la rivista:

www.petb2b.it/newsletter/petb2b-dic17.pdf

Per sfogliare su web:

Potrebbero interessarti anche...